Diritto, politica e filosofia

Un po’ di storia

Ho sempre vissuto e lavorato a Salerno fin dalla nascita, tranne una parentesi barese dal maggio del 1999 al settembre del 2000.

Mi sono diplomato all’ I.T.I.S. B. Focaccia di Salerno in Informatica nel 1987 e, dopo una breve esperienza alla SIP, dal dicembre 1988 al dicembre 2001 ho lavorato  presso il Servizio Organizzazione della Banca CARIME (nata dalla fusione tra Cassa di Risparmio Salernitana, Cassa di Risparmio di Puglia e Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania). Ho lavorato prima come Operatore EDP, poi come Analista/Programmatore e Sistemista, e successivamente come Analista di videos porno. In particolare negli ultimi due anni mi sono occupato della definizione del sistema di rilevazione dei carichi di lavoro degli addetti di filiale all’interno del progetto di revisione del Modello Organizzativo e Distributivo delle filiali della banca.

Il 27 dicembre 2001 ho lasciato la CARIME per essere assunto come Assistente Elaborazione Dati dalla Direzione Amministrativa dell’Università di Salerno e svolgere l’attività di Sistemista presso l’Ufficio C.E.D. dell’Amministrazione.

Sono stato socio dell’AGESCI (Associazione Guide E Scout Cattolici Italiani) dal 1980 al 1995. Nel 1988 ho cominciato a svolgere volontariato come capo-educatore sempre nell’AGESCI occupandomi delle fasce di età dai 12 ai 16 anni e dai 16 ai 21 anni. Nel 1993 ho acquisito il Brevetto di Capo Scout dopo aver completato l’iter di formazione metodologico ed associativo che richiede l’AGESCI, iter iniziato nel 1990.

Essendo uno dei miei compiti principali quello di indirizzare i ragazzi di cui ero responsabile verso attività di servizio sul territorio, entrai in contatto con l’associazione La Tenda, che si occupa di disagio giovanile ed ha un centro di recupero tossicodipendenti affiliato al CEIS di don Mario Picchi. Così collaborai con loro presso il centro di accoglienza, anche se per pochi mesi.

Furono gli incontri con un responsabile dell’AGESCI che era stato missionario in Brasile e con il gruppo di Salerno della Rete Radié Rèsch, associazione di solidarietà internazionale, che mi fecero scoprire l’interesse per le problematiche Nord-Sud del mondo.

Come si dice: l’appetito vien mangiando. E così incontro dopo incontro, amicizia dopo amicizia, mi ritrovai nella primavera del ’94 a vendere prodotti del Commercio Equo e Solidale dopo le celebrazioni domenicali nella mia parrocchia, insieme ad altri due amici. L’anno dopo, il 24 marzo del ’95 (data a me molto cara perché anniversario del martirio di mons. Romero, arcivescovo di San Salvador), fondammo un gruppo missionario che aveva lo scopo di rendere più organico e continuo il lavoro della parrocchia sulle tematiche Nord-Sud e dare un segno concreto di solidarietà verso gli impoveriti della terra.

Partimmo in tre ed ora siamo una decina di persone. A tutt’oggi il gruppo collabora a due progetti. Uno riguarda il sostegno a distanza di una comunità indigena del Messico, nello stato di Hidalgo, in collaborazione con suor Maria Teresa Gargiulo, saveriana, che opera presso la Missione di S. Cruz. L’altro è il finanziamento dei progetti dell’associazione Ser.Co.Ba.di El Salvador, che organizza e sostiene le Comunità Cristiane di Base del piccolo paese centroamericano, che ho potuto visitare di persona nell’agosto del 1998. Saltuariamente organizziamo anche vendita di prodotti del Com.E.S., soprattutto a scopo propagandistico più che commerciale. Ovviamente il gruppo cura anche l’animazione missionaria della parrocchia e la formazione interna sia religiosa che culturale grazie ai padri Saveriani che operano a Salerno.

Occupandomi di Com.E.S. sono venuto a conoscenza delle MAG e del risparmio alternativo e nel ’94 mi sono impegnato in prima persona per la raccolta di firme che fu effettuata per la modifica della legge quadro in materia bancaria. Poi, un giorno, quasi per caso, scorsi sulla rivista degli educatori AGESCI la pubblicità della Cooperativa Verso la Banca Etica. Acquistai delle quote, divenni socio e, dopo aver frequentato un corso di formazione nel novembre del ’96, sono diventato referente territoriale della Cooperativa. Successivamente, nel marzo del ’97, insieme ad altre realtà del volontariato e dell’associazionismo salernitano, abbiamo istituito il Gruppo di Iniziativa Territoriale della Provincia di Salerno, una sorta di comitato promotore pro Banca Etica che, con la nascita della Banca vera e propria avvenuta l’8 marzo 1999, si è trasformato nella Circoscrizione Territoriale dei Soci di Salerno e Potenza, con a capo Agostino Braca, presidente dell’Arciragazzi di Salerno.

Nel 2001 sono anche entrato a far parte della cooperativa di xxx A Sud di nessun Nord, che a Salerno gestisce due Botteghe del Mondo.

Probabilmente c’è ancora altro da dire… ma al momento non mi viene in mente. Perciò vi saluto e vi invito a visitare il sito del gruppo missionario di cui faccio parte e quello della Banca Popolare Etica.

Buona navigazione!

P.S.: a chi interessasse questo è il mio curriculum vitae professionale